Premio di produttività 2022

21/03/2022 - Pubblicato da Redazione in

Accordo Aisa Impianti s.p.a. e sindacati, la firma stamattina con i delegati di Cgil e Cisl

Arezzo. Accordo per il premio di produttività per i dipendenti 2022. Presenti alla firma per Aisa Impianti il Consigliere di amministrazione Enrico Galli e per le organizzazioni sindacali Alessandra Ricciarini, Massimo Tanganelli, Marco Rossi, Marco Cipriani di CGIL e Giovanni Giannini, Mirco Porcellotti e Massimiliano Porcellotti per CISL.

Un accordo che anche quest’anno conferma la progettualità dell’azienda, è volto alla modernizzazione e al miglioramento costante dei servizi ai cittadini: la recente inaugurazione di Verde 70 cui presto seguirà quella del nuovo biodigestore, mette in prima linea la professionalità dei dipendenti per confermare il ruolo del polo tecnologico come punto di riferimento nel territorio.

“E’ un grande risultato anche quest’anno perché l’azienda, in collaborazione con i sindacati, ha deciso ancora una volta di premiare chi fa di più, chi porta un risultato ulteriore rispetto a quello atteso- ha detto il direttore generale di Aisa Impianti s.p.a Marzio Lasagni. Si sono stabiliti degli obiettivi che prevedono un’ attività ulteriore rispetto a quella ordinaria e nel caso in cui questi ulteriori obiettivi vengano centrati, i rendimenti vengono equamente redistribuiti tra l’azienda e i lavoratori stessi”.

Anche quest’anno c’è un premio aggiuntivo legato alla presenza sul posto di lavoro: un impianto a ciclo continuo ha bisogno di personale sul posto e coloro che non hanno potuto usufruire dello smart working, si vedranno riconosciuto un incentivo in più rispetto agli altri, perché la loro attività in presenza ha consentito all’azienda di poter continuare a recuperare i rifiuti urbani e soprattutto garantire lo svolgimento di un importante servizio di interesse pubblico.

“Grazie allo sforzo di tutti i lavoratori e all’impegno che l’azienda ha messo nel cercare di ottimizzare la loro attività, è stato premiato il lavoro stesso, e siamo molto soddisfatti” -ha detto Alessandra Ricciarini di Cgil.

“Aggiungo che nelle aziende dove ci sono delle buone relazioni industriali e sindacali, c’è meno conflittualità e si riescono a fare progetti di sviluppo che portano risorse sia ai cittadini che ai lavoratori”- ha detto Giovanni Giannini di Cisl.

“Mi congratulo sempre con i dipendenti: sono loro il vero motore di sviluppo dell’azienda- ha detto il consigliere di Aisa Impianti s.p.a. Enrico Galli. Questo accordo firmato anche dalle parti sindacali ci inorgoglisce, e vuol dimostrare la gratitudine dell’azienda nei confronti dei dipendenti che si impegnano per il nostro sviluppo e per rendere un servizio a tutta la comunità”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter