Lotta allo spreco alimentare, sensibilizzazione per incrementare la raccolta differenziata ed il recupero dei rifiuti.

07/09/2018 - Pubblicato da Redazione in Press

Dalle 9 alle 23 di giovedì presso l’impianto di recupero integrale di san Zeno.

Zero spreco in azione ancora una volta presso l’impianto di recupero integrale dei rifiuti di San Zeno.

Visite guidate dell’impianto, momenti di formazione e didattica rivolti a 230 bambini e ragazzi la mattina (con la partecipazione nel ruolo i insegnanti di Barbara Lapini di “banda piccoli chef”, del dottor Giacomo Nofri direttore dell’istituto Aliotti e degli ispettori ambientali di Gestione Ambientale), ed il pomeriggio a 110 “grandi” con un convegno incentrato sui rifiuti urbani e sanitari tenuto da docenti delle università di Firenze e Perugia.

In chiusura si terrà anche una “charity dinner” a favore della Casa Pia e dell’istituto Thevenin organizzata dai dipendenti di Aisa Impianti.

L’evento è stato possibile anche grazie alla collaborazione di Coldiretti.

“L’invito ad essere partnership dell’iniziativa è motivo di grande soddisfazione: quando due realtà come Coldiretti e Aisa Impianti parlano di territorio e ambiente non possono non dialogare. Vogliamo entrambi un’effettiva tutela ambientale, la conservazione del nostro territorio e la riduzione dello spreco alimentare - dichiara Mario Rossi, Direttore di Coldiretti Arezzo – Quest’ultimo obiettivo viene perseguito da Coldiretti anche attraverso la valorizzazione dei mercati di Campagna Amica e l’incentivazione dell’acquisto diretto dei prodotti. Un acquisto più ponderato, infatti, comporta la riduzione degli sprechi che a sua volta favorisce l’economia familiare e l’impatto ambientale.”

Galli Gianluca, educatore e coordinatore dell’attività di banda Allegra dell’Associazione L’Arca - “E’ il terzo anno consecutivo che prendiamo parte a queste attività, ogni volta aderiamo volentieri all’invito perché è un appuntamento atteso con entusiasmo sia dalle famiglie che dai ragazzi”.

Giacomo Cherici, Presidente di Aisa Impianti – “Sono particolarmente contento della collaborazione con Coldiretti in queste iniziative “Zero Spreco” perché Aisa Impianti ha messo da tempo il recupero di materia al primo posto fra le proprie attività, ponendo tutte le altre fasi come sussidiarie. Questo ovviamente ci mette in linea con gli obiettivi della Coldiretti.”

Barbara Lapini dietista responsabile e ideatrice di banda piccoli chef - “La nostra Associazione si occupa di educare i bambini e le loro famiglie a mangiare in maniera equilibrata e sana e lo fa attraverso laboratori pratici. In questo caso abbiamo proposto come esempio di recupero del cibo la crusca del grano, un alimento sano perché la fibra favorisce la prevenzione dei tumori a livello intestinale, aumenta la sazietà e riduce lo stimolo a mangiare in eccesso.

Inoltre, abbiamo portato qui gli animali perché quello che non è possibile utilizzare per l’uomo diventa nutrimento per gli animali”.

Al convegno del pomeriggio ha partecipato anche l’ingegner Ghinelli il quale ha dichiarato - “Una giornata importante e particolare questa di Zero Spreco. L’impianto si apre a persone diverse, dai più piccoli, ai professionisti ai quali è dedicato il corso di formazione, ai giovani che godranno domani sera venerdì 7 settembre di un concerto rock, alla solidarietà con la cena di beneficenza a favore di Thevenin e Casa Pia. Una giornata che conferma come l’impianto non sia un vulnus per la collettività ma un produttore di ricchezza, in maniera compatibile e rispettosa dell’ambiente.”

Rassegna stampa

La Nazione Arezzo 7 settembre 2018

Corriere di Arezzo - 6 settembre 2018


arezzonotizie.it

sr71.it

arezzo24.net